Pneumobase.it
OncoPneumologia
Tumore polmone
Esmr

L’asma rappresenta un fattore di rischio per la malattia pneumococcica invasiva


Il rischio di malattia pneumococcica invasiva tra le persone affette da asma non è noto.

E’ stato condotto uno studio caso-controllo al fine di esaminare l’associazione esistente tra asma e malattia pneumococcica invasiva.

Lo studio ha incluso persone di età compresa tra i 2 ed i 49 anni che erano state arruolate nel Tennessee's Medicaid Program ( TennCare ) per più di un anno durante il periodo di studio ( 1995-2002 ) e che erano residenti nei Paesi partecipanti al programma prospettico di sorveglianza sulla malattia pneumococcica invasiva.

Un totale di 635 persone con malattia pneumococcica invasiva e 6350 controlli sono stati identificati, di questi 114 e 516, rispettivamente, erano affetti da asma..

Le persone con asma presentavano un aumento del rischio di malattia pneumococcica invasiva ( odds ratio aggiustata, OR = 2.4 ) rispetto ai controlli.

Tra i casi con condizioni coesistenti, l’incidenza annuale della malattia pneumococcica invasiva è stata di 4.2 episodi per 10.000 persone con asma grave e di 2.3 episodi per 10.000 persone con asma meno grave rispetto ad 1.2 episodi per 10.000 persone senza asma.

L’asma rappresenta un indipendente fattore di rischio per la malattia pneumococcica invasiva.
Il rischio tra le persone asmatiche è risultato essere quasi raddoppiato rispetto ai controlli.( Xagena2005 )

Talbot TR et al, N Engl J Med 2005; 352: 2082-2090

Pneumo2005


Indietro