Pneumobase.it
Esmr
OncoPneumologia
Tumore polmone

Efficacia della terapia con corticosteroidi assunti alla necessità nell’asma lieve e persistente


Nonostante che le lineeguida raccomandino ai pazienti con asma lieve, persistente, di assumere la terapia giornalmente, la maggior parte di questi pazienti fa un uso intermittente della terapia.

Una ricerca, compiuta dal National Heart, Lung and Blood Institute ( NHLBI ) – Asthma Clinical Research Network, ha valutato l’efficacia del trattamento intermittente, di breve ciclo, con corticosteroidi guidato-dai-sintomi da solo o associato ad un trattamento giornaliero con Budesonide ( Pulmaxan / Pulmicort ) per via inalatoria o con Zafirlukast per os ( Accoleit / Accolate ), nell’arco di un anno.

Un totale di 225 soggetti adulti sono stati assegnati in modo random ai tre regimi terapeutici.

L’end point primario era rappresentato dal PEF ( picco di flusso espiratorio ) mattino.
Altri outcome comprendevano: FEV1 ( volume espiratorio forzato in 1 secondo ) prima e dopo un trattamento con un broncodilatatore, frequenza delle esacerbazioni, gradodi controllo dell’asma, numero di giorni liberi da sintomi, qualità della vita.

I 3 gruppi di trattamento hanno prodotto un aumento simile del PEF mattino ( 7,1-8,3%, circa 32 litri per minuto ) ed una medesima incidenza di esacerbazioni d’asma, anche se i soggetti del gruppo di trattamento intermittente ha assunto la Budesonide in media solamente per 0,5 settimane all’anno.

Rispetto alla terapia intermittente o alla terapia con Zafirlukast per os, la terapia giornaliera con Budesonide ha prodotto un miglioramento più marcato della FEV1 pre-broncodilatatore ( p = 0,005 ), della reattività bronchiale ( p < 0,001 ), della percentuale di eosinofili nello sputo ( p = 0,007 ), dei livelli di ossido nitrico esalati, dei punteggi per il controllo dell’asma e del numero di giorni privi di sintomi ( p = 0,03 ), ma non della FEV1 post-broncodilatatore o della qualità della vita.

La terapia con Zafirlukast giornaliera non ha presentato differenze significative rispetto al trattamento intermittente.

Lo studio ha dimostrato che il trattamento dell’asma lieve, persistente con brevi cicli intermittenti di corticosteroidi inalati o per os, assunti al momento del peggioramento dei sintomi, è efficace.( Xagena2005 )

Baushey HA et al, N Engl J Med 2005; 352: 1519-1528

Pneumo2005 Farma2005


Indietro